Classico Contemporaneo

Nata da un’idea di Stefania, la linea Capogiro Firenze si rivolge a un pubblico esigente e dinamico, che ricerca nel cappello un complemento di stile classico e insieme contemporaneo.
Ogni creazione si distingue per l’originalità discreta e senza eccessi, rintracciabile sia nell’utilizzo di materiali e dettagli insoliti, sia nelle linee estrose ma disimpegnate, portabili con disinvoltura anche nel quotidiano.
Le tese sono contenute, gli accessori particolari, i colori coerenti con le stagioni e i mutamenti del gusto, ma sempre con un tocco personale. Si gioca sui contrasti cromatici e su accostamenti inediti, su ispirazioni rétro reinterpretate in chiave urbana.
Per i più esigenti, le Limited Editions danno vita a un’autentica collezione nella collezione – cappelli esclusivi impreziositi da stampe artistiche, materiali rari e speciali lavorazioni.

Collezione AI 2016/2017

 “Ritorno alla Strada”

Capogiro Firenze fa ritorno alla strada, ai suoi codici visivi che coinvolgono la moda e la società, e li rielabora attraverso la ricerca e l’artigianalità. Da questo mix perfetto nasce la nuova collezione di cappelli Autunno Inverno 2016/17, che racchiude cent’anni di competenze, passione, estro, poesia.

Sono proprio le forme le principali interpreti della nuova collezione, mentre i materiali tendono alla semplificazione e trovano nuova vita nei trattamenti: feltri vintage e maltinti, lane effetto velour, lane intrecciate a fili di pelliccia lavorati come pon pon,…

La nuova collezione è un alternarsi continuo di femminilità sofisticata e approccio underground, non curante, alternativo. Lo stile è un mix interessante tra dettagli grunge e altri più romantici. Le forme sono fluide e l’atmosfera dark autunnale con tocchi di colore molto accesi: il giallo ed il rosso salgono su una giostra con un carosello di tonalità vitaminiche, alternandosi a nuance più soft e calde come il bordeaux, il verde, i melange ed il grigio.

Dettagli in oro e argento, insieme a pietre multicolor brillanti, infondono al tutto un’energia vibrante.

Reti e velette sovrapposte a tessuti, borchie e lane, trasformano semplici calottine in copricapi sofisticati e glamour, dal mood attualissimo e contemporaneo.

Prosegue la filosofia #genderless, dove lo stile ha mischiato ancora una volta le carte per rievocare le classiche forme maschili, da indossare in look unisex per la fusione di una sola identità, ma anche per sottolineare il desiderio di artigianalità e naturalezza. 

Nuove forme dal forte impatto emotivo caratterizzano invece i cappelli in stile matador, giocati sul rosso e nero, dove la ricerca verso certe culture musicali o artistiche come la Peacock Revolution degli anni ‘60 restituiscono cappelli dalle forme decise e fashion, che emanano energia e sensibilità, ma anche seduzione e stile.

I cappelli della nuova collezione Capogiro Firenze caratterizzano, spiazzano, affascinano, scherzano con chi li indossa, perché il gioco non è un’attività dell’infanzia ma uno stato dell’anima.